Alzati, il caffè è pronto!

Vorrei altri trecento giorni come questo

Vorrei anni diversi di quelli che arrivano

Vorrei passare il tempo come è passato oggi

Con mio padre a lavorare

Vorrei sentirlo ogni mattina

Che mi sveglia piano piano

Mentre sta vicino a la porta

E chiama il mio nome due tre volte

Sento la sua voce e mi sveglio immediatamente

Lo guardo e mi dice

“Alzati, il caffè è pronto!”

E se ne va

Resto un`altro minuto nel letto

arrivano ricordi quasi quasi dimenticati

Quante volte mi ha svegliato

Già da ragazzino andavo con lui a lavorare

Dopo la scuola, ogni sabato

Nelle ferie della scuola ogni giorno ci andavo

Ogni mattina lui che mi svegliava

“Alzati, il caffè è pronto!”

Lo prendiamo insieme in silenzio

Nessuno che parla

Prepararsi e uscire di casa la mattina presto

Poi in Germania con tutto quel freddo

Sul cantiere a lavorare

Il compito mio era facile

Non dovevi saper fare niente

“Questi centosessanta sacchi di cemento, al terzo piano!”

“Tutti???” … “No uno, quei altri poi vengono da soli!”

Senza ascensore e neanche le scale

Un divertimento garantito

Un sacco sulla spalla e sì sale l`impalcatura

Ok, il primo è arrivato

Mancano centocinquantanova

Scendo e prendo due sacchi alla volta

Arrivato di sopra, il primo sacco già sparito

Mio padre che mi dice

“Sbrigati, ci serve il Materiale!”

Quel giorno lo ricordo bene

Ogni muscolo lo sentivo per settimane

Non so perche pero questo ricordo mi piace

Come tanti altri con lui a lavorare

Tutti i lavori fatti a casa in Germania

Tutti lavori fatti qui in Italia

Ogni estate sempre a lavorare

Quante volte giro dentro casa

E penso “Questo l`ho fatto con mio padre!”

Fuori sul piazzale, anche quello abbiamo fatto insieme

“Potremmo mettere una piscina di la, e la un`altro appartamento!”

“Si papa, poi lo facciamo!”

Anche lui certe cose non li pensa

Che lui ha sessanta anni e che io sto in attesa del processo

Anche se mi danno il minimo, si parla di sei anni

Certo, poi lo facciamo …

Nel futuro, che vorrei evitare

Vorrei farlo adesso, domani, in questi tre mesi

Vorrei fare tutto per farlo felice

Pero insieme come nei tempi passati

Come prima, con mio padre a lavorare

Il futuro, no, non lo voglio pensare

Vincenzo Dei Leoni

Advertisements

Ein Kommentar zu “Alzati, il caffè è pronto!

Kommentar verfassen

Trage deine Daten unten ein oder klicke ein Icon um dich einzuloggen:

WordPress.com-Logo

Du kommentierst mit Deinem WordPress.com-Konto. Abmelden / Ändern )

Twitter-Bild

Du kommentierst mit Deinem Twitter-Konto. Abmelden / Ändern )

Facebook-Foto

Du kommentierst mit Deinem Facebook-Konto. Abmelden / Ändern )

Google+ Foto

Du kommentierst mit Deinem Google+-Konto. Abmelden / Ändern )

Verbinde mit %s